VPN per l’Australia

Come combattere il pirataggio informatico in Australia?

L’Australia è il paese del pirataggio informatico. E’ impossibile per le autorità competenti determinare se i pirati informatici che minacciano gli internauti australiani sono originari del paese o meno. Secondo numerosi specialisti in informatica, il solo metodo efficace per ridurre questi atti barbarici di furti di informazioni confidenziali, di hacking, di usurpazioni di identità e di furti di codici bancari, è l’installazione di una VPN per l’Australia.

Che cos’è una VPN di preciso?

Non bisogna confondere un anti-virus con una VPN, che agisce direttamente sulla connessione Internet dell’utente. L’anti-virus è un programma (o firewall) che blocca o sopprime le azioni di programmi dannosi. Una VPN è come un’altra rete Internet, ma che è semplicemente sicura e protetta. Con questo sistema, l’internauta potrà criptare tutti i dati che entrano e che escono dal proprio computer in qualche clic. Questo metodo è molto più efficace, dato che agisce direttamente sui pacchetti in entrata e in uscita dal computer dell’internauta.

Una VPN, la migliore arma per evitare gli attacchi dei pirati informatici

Per combattere il pirataggio informatico, gli internauti australiani dovrebbero (obbligatoriamente) proteggere le loro connessioni Internet con una VPN per l’Australia. E’ la sola opzione che permetterà loro di criptare le informazioni confidenziali che circolano su Internet prima di arrivare a destinazione. Questa protezione è possibile grazie all’utilizzo di un protocollo VPN molto performante con l’OpenVPN, il PPTP o anche il L2TP, che avrete a vostra disposizione con HideMyAss.

vpnrevistaitalia
102
VPN per l’Egitto
104
VPN per la Colombia