Una VPN può veramente aiutare a sbloccare Facebook in Cina?

Facebook è il più grande social network del mondo. E’ usato da molti milioni di internauti e al momento fa parte dei più grandi siti web, che contano un numero importante di utenti attivi. Ci potete trovare di tutto (relazioni sociali, professionali, incontri…), ma sfortunatamente non è accessibile in ogni parte del mondo. In Cina ad esempio, Facebook è bloccato dal governo. Soluzione: bisogna installare una VPN.

Informazioni generali

Una VPN è un sistema di protezione dei dati che consentirà agli utenti di proteggere tutti i pacchetti che entrano e che escono dai loro computer. Per questo, sono utilizzati dei protocolli VPN (OpenVPN, PPTP, L2TP, ed altri ancora) per criptare i dati, rendendoli inaccessibili per chiunque. Allo stesso tempo, una VPN fornisce all’utente un nuovo indirizzo IP indispensabile per navigare in modo anonimo su Internet e per sbloccare i siti geo-censurati del web.

Le geo-censura

Il termine geo-censura indica una limitazione dell’accesso ad un contenuto online. E’ spesso messa in atto dal governo, dal proprietario del sito o dall’Internet provider, ossia il fornitore di accesso ad Internet. Il suo funzionamento è molto semplice da capire, dato che si basa su un filtro degli indirizzi IP, che come già sapete, sono diversi per ogni internauta e per ogni paese. Per aggirare la censura, basta cambiare l’IP, cosa fattibilissima con una VPN.

Sbloccare Facebook

Facebook è inaccessibile in Cina. Per avere accesso a Facebook da questo paese, noi vi consigliamo di installare una VPN. Scegliete HideMyAss perché possiede numerosi server distribuiti in ogni parte del mondo. Potete ad esempio scegliere un server situato in America, in Francia (ovunque salvo che in Cina) per aggirare la geo-censura di Facebook in Cina.

button (30)

vpnrevistaitalia
164
SurfoNym VPN
165
UnblockVPN