Navighiamo su Facebook utilizzando una rete VPN

C’è chi è stato licenziato per aver lasciato un messaggio su Facebook e chi è stato derubato perché ha scritto che partiva per un mese lasciando casa incustodita. Si deve imparare e comprendere che i vari social network, le numerose chat sono come tante porte bidirezionali. Potrebbe, però, accadere che Facebook sia bloccato, con nostro grande dispiacere.

I pericoli si annidano sia nelle cose che vi facciamo uscire, come pensieri, foto, video che pubblichiamo, sia quelle che vi entrano. Bisogna perciò assolutamente imparare a difendersi quando si sta su Facebook. Un mezzo sicuro per poter far sì di essere sicuri è quello di utilizzare un servizio VPN, come quello offerto per esempio dalla Hide My Ass. Una rete privata virtuale, il cui acronimo è VPN, è in grado di poter fornire la totale sicurezza mediante l’uso di protocolli di tunneling e attraverso procedure di sicurezza come la crittografia.

Grazie a questa tecnologia si è pertanto in grado di navigare su Facebook in completa sicurezza. Oltre a ciò un servizio VPN come quello proposto dalla Hide My Ass consente di avere un completo anonimato quando si viaggia su internet. Infatti non è possibile rilevare il vero indirizzo IP. Pertanto pur essendo fisicamente a Venezia, l’indirizzo IP risulterà essere quello di una altra città in Europa.

Il modello di sicurezza VPN prevede infatti una riservatezza tale che, anche se il traffico di rete viene “annusato” a livello di pacchetto, il noto sniffer di rete e di ispezione approfondita dei pacchetti, l’utente malintenzionato è in grado di poter vedere solo i dati crittografati. Oltre a ciò i servizi VPN come quelli proposti dalla Hide My Ass prevedono un mittente di autenticazione per impedire agli utenti non autorizzati di accedere alla VPN e un messaggio di integrità per rilevare eventuali casi di manomissione dei messaggi trasmessi.

I servizi VPN sono quindi una barriera per gli attacchi degli hacker e uno potente mezzo per navigare in totale e assoluta sicurezza in quanto il reale IP non viene ad essere visibile e di conseguenza non è possibile identificarlo. Ragione per la quale pur stando per esempio a Venezia l’indirizzo IP risulterà essere quello di una città straniera che potrebbe trovarsi sia in Europa come pure in un’altra parte del mondo.

Hidemyass

hidemyass

vpnrevistaitalia

4 Comments

Servizi vpn
Chat e videochat non saranno più un problema con il VPN
vpn 7
Skype è inaccessibile? Sblocchiamola con la rete VPN!