Accedere ad un sito bloccato grazie ad una VPN

Alcuni siti a volte sono bloccati in funzione del luogo da cui ci connettiamo. Un modo semplice per accedere a queste informazioni è utilizzare un servizio VPN. Le informazioni possono essere bloccate dall’Internet provider o anche da restrizioni politiche. Paesi come la Cina o Cuba, per esempio, sorvegliano tutto il traffico su Internet e bloccano l’accesso dei loro cittadini (e dei nostri immigrati) a centinaia di pagine web. Un modo per evitare questi controlli e per avere accesso all’informazione bloccata è nascondere i nostri dati tramite un servizio VPN.

Il concetto è che il vostro indirizzo IP, la vostra identità sulla rete, è rimpiazzato da un indirizzo IP di un altro paese, tramite l’uso di un server messo a disposizione da un servizio VPN.

Questi servizi saranno utili anche per accedere alla nostra banca, a YouTube o Facebook, durante i nostri viaggi ad esempio, infatti, questi siti sono spesso bloccati per le connessioni dall’estero.

Grazie a dei servizi come VPN4All , HideMyAss o IPVanish, potremmo simulare una connessione dal paese che desideriamo. Inoltre, è utile usare questi servizi per la protezione delle informazioni scambiate.

L’utilizzo dei servizi VPN è diventato una realtà per quando si ha bisogno di accedere a dei servizi o a dei contenuti bloccati. Questi servizi VPN sono infatti un mezzo rapido ed efficace per restare connessi al resto del mondo indipendentemente da quale sia il vostro paese. Allora, la prossima volta che vorrete accedere ad un sito che sembra bloccato o non disponibile nel vostro paese, pensate ad usare un programma VPN per risolvere il vostro problema.

vpnrevistaitalia
126
VPN per HADOPI
128
A cosa serve un servizio VPN?